Configurazione

Da wikicab.

Introduzione

Tutto il lavoro fatto finora è completamente inutile se non avete un PC ben funzionante e ben configurato da attaccare al cabinet che avete appena finito di modificare. Qui di seguito troverete un po' di consigli e qualche dritta per evitare di ritrovarvi un mamecab inutilizzabile.

Il sistema operativo

E' il cuore del vostro mamecab. Scegliete con cura che sistema operativo installare, in quanto da quello potrebbe dipendere la riuscita del progetto. Solitamente, in un mamecab si inserisce un PC di "recupero", il vecchio computer di casa appena sostituito, una macchina usata avuta da un amico, una vecchia scheda madre comperata al mercatino dell'usato o su ebay per pochi euro. Macchine poco prestanti tendono però a soffrire il peso dei nuovi sistemi operativi. In tutti i casi, la cosa migliore da fare è lavorare con un PC pulito, fresco di installazione e dove sono stati installati solamente i programmi indispensabili.

DOS

Nonostante sia morto e sepolto da molto tempo, c'è ancora chi lo usa per la realizzazione di mamecab, in quanto estremamente leggero, velocissimo nel caricamento e poco esigente di risorse. Spesso gli utilizzatori di DOS si affidano, come emulatore, ad una particolare versione di MAME, AdvanceMAME (oggi non più sviluppato), in grado di gestire via software anche l'uscita a 15Khz necessaria per il funzionamento del monitor arcade. All'epoca era considerato l'unico sistema per ottenere un mamecab "arcade perfect", in grado di restituire la massima fedeltà video se confrontato con un cabinet originale. I limiti stanno nella difficoltà di configurazione dell'emulatore, dell'hardware e nella limitazione sulla scelta delle interfacce

Windows 98

Anche questo ormai abbandonato, univa la leggerezza al supporto di interfacce avanzate come l'USB. Permetteva pertanto di utilizzare tutte le funzioni di un sistema operativo completo (interfaccia grafica, supporto alla rete LAN ed internet, configurazione intuitiva del sistema. Era un sistema operativo relativamente stabile, che offriva un buon compromesso tra funzionalità e flessibilità.

Windows XP

XP è ancora oggi il sistema operativo più utilizzato: offre supporto a tutte le funzionalità necessarie, e permette di avere un buon compromesso anche con hardware non proprio recente (basta un PC da 1Ghz). Tramite il programma nLite è possibile creare una versione ridotta di windows XP con solo i componenti e i servizi necessari, in questo modo si ottengono tempi di caricamento molto ridotti anche su vecchi hardware.

Windows Vista / Windows 7

Sotto Windows Vista e Windows 7 girano tranquillamente Mame, MameWah e gli altri frontend e anche la ArcadeVGA2 in versione PCIe è supportata perfettamente. Usare Vista richiede risorse di sistema maggiori rispetto al successore Windows 7 che è più leggero e veloce. I vantaggi comuni a Vista e a 7 includono le ottime versioni a 64 bit, il miglior supporto dei processori multi-core, le migliori prestazioni sui nuovi PC, i costanti aggiornamenti, la compatibilità con future applicazioni e soprattutto con future versioni di Mame. Tramite il programma vLite è possibile creare una versione alleggerita di Windows Vista con solo i componenti e i servizi necessari, allo scopo di ridurre i tempi di avvio del sistema, mentre non esiste (per ora) un tool equivalente per Windows 7 (7lite) in parte perché non è così necessario come lo era per xp e vista e in parte perché lo sviluppatore Dino Nuhagic pare non abbia più tempo da dedicare a questi progetti.

Linux

Il sistema gratuito ed alternativo a Windows, è leggerissimo e vanta velocità di caricamento quasi nulle, però non è comunque da sottovalutare l'importanza del processore, che deve permettere a MAME di funzionare. Non è molto diffuso sui mamecab per la sua difficoltà di configurazione.
Una buona distribuzione da usare per creare un mamecab può essere GroovyArcade, la quale permette di effettuare le configurazioni di base (es: configurare lo schermo) attraverso un menu abbastanza semplice (per maggiori informazioni fare riferimento al topic ufficiale).

MAME

La configurazione di MAME in un mamecab è piuttosto semplice. Rispetto all'uso su un normale PC, la cosa fondamentale è il corretto settaggio di alcuni parametri nel file "mame.ini"; in particolare:

videomode - DirectDraw

triple buffering - disabilitato (introduce un considerevole lag nei controlli)

switch resolution to fit - abilitato

hardware stretch - disabilitato

MAME

La distribuzione ufficiale di MAME presenta una semplice interfaccia grafica, di difficile utilizzo nel MAMEcab. Può però essere utilizzata a riga di comando, tramite shell in stile DOS, il che ne rende possibile l'abbinamento con un cosidetto "Frontend", ovvero una interfaccia grafica esterna che fa da "interprete di riga di comando" e passa all'emulatore i parametri per l'uso corretto.

  • Installazione: MAME non ha bisogno di una vera e propria installazione, ma basta scompattare il pacchetto all'interno di una cartella a propria scelta, copiare le rom nella cartella ROMS e si è pronti a giocare.
  • Configurazione: la configurazione di MAME va fatta a mano, editando il file mame.ini. Questo file viene solitamente generato al primo avvio dell'emulatore, ma la procedura migliore è quella di forzarne la creazione tramite un apposito comando, in quanto la versione del file così ottenuta contiene TUTTI i parametri configurabili. Il comando da dare da prompt dei comandi è 'mame -createconfig' oppure 'mame -cc'. Potrete quindi aprire il file con un qualsiasi editor di testo (es. Blocco Note di Windows) e modificare i parametri che ci interessano. Il significato ed i valori di tutti i parametri sono contenuti nel file windows.txt incluso nella cartella "/docs" di MAME. Una volta impostati tutti i parametri, sarà possibile configurare il proprio frontend, cui saranno delegate tutte le altre funzioni d'uso.
GroovyMAME

GroovyMAME è una versione di MAME appositamente sviluppata per essere utilizzata nei nostri amati cabinati. GroovyMAME è costantemente aggiornata dal proprio creatore (Calamity), mente anche dei famosi CRT Emudrivers. L'utilizzo di questa versione di MAME in combinazione con i CRT Emudrivers in un cab è caldamente consigliato.

MAMEUI32 e MAMEUI64

Era il MAME più diffuso quando il MAME ufficiale non prevedeva una interfaccia grafica. L'interfaccia è molto intuitiva da usare con il PC, e tutte le impostazioni possono essere effettuate visivamente con il mouse. Diventa più facile pertanto selezionare i giochi, scegliere le opzioni audio e video, eseguire funzioni particolari... sempre che si usi un mouse.

  • L'installazione è estremamente elementare, basta scompattare il pacchetto in una cartella a scelta, inserire le ROM nella sottocartella ROM ed avviarlo. Già questo è, la maggior parte delle volte, sufficiente a giocare.
  • Configurazione: Ci sono alcuni trucchi per rendere questa particolare versione di MAME più adatta al suo utilizzo in un mamecab:
    • Impostate la corretta soluzione video per i giochi (in Options->General options): l'ideale sarebbe che ogni gioco potesse funzionare alla sua risoluzione nativa, ma questo vorrebbe dire impostare le opzioni per ciascun gioco. Esistono programmi appositamente studiati per questo (Restool, vedi sotto). Altrimenti, impostatelo in modo che la risoluzione non superi mai quella video (solitamente 640x480). Questo per evitare il "taglio" di porzioni di schermo, tenendo presente però, che a 640x480 si induce il tremolio dell'interlacciamento.

Per evitare questo difetto è consigliabile usare risoluzioni non interlacciate (ad es. la 640x288)

    • Abilitate l'uso del joystick per la scelta dei giochi (se usate una interfaccia che rispetta la mappatura originale del pad, come ad esempio un Joypad Hack, e configurate correttamente le funzioni di interfaccia, modificando il fila mame32ui.ini che trovate nella stessa cartella dell'emulatore. Questo vi permetterà di accede con i joysitck e con i pulsanti del cab a funzioni che in alternativa potrebbero essere utilizzabili solo con il mouse.
    • Dopo aver selezionato la voce "Available" nascondete la colonna "Folders". Inoltre, tra le opzioni dell'emulatore, impostate la funzione "Full Screen", In questo modo sfrutterete al meglio il vostro monitor che altrimenti, a 640x480, potrebbe risultare confuso.
    • Modificate le opzioni sui caratteri, in modo da usare caratteri di dimensioni e con un contrasto sufficiente da risultare leggibili anche a basse risoluzioni.

I frontend

I FrontEnd sono particolari programmi che permettono di avere un interfaccia grafica semplice gradevole e facile da utilizzare a quei programmi a riga di comando che ne sono sprovvisti

Eccone alcuni dei più conosciuti:

Programma OS Tipo Skin Orientazione In Sviluppo Altre caratteristiche
AdvanceMenu Link OS windows icon.gif OS linux icon.gif OS DOS icon.gif Open Source File Testo Orizzontale o Verticale Si
3D-Arcade Link OS windows icon.gif Proprietario
Arcade OS Link OS DOS icon.gif Orizzontale o Verticale
Atomic FE Link OS windows icon.gif
EasyRun Link OS linux icon.gif
EmuLoader Link OS windows icon.gif
F.E.E.L. Link OS windows icon.gif Open source Skin e Editor Orizzontale o Verticale Si auto update online, layout animati, leggero
Gremaf Link OS windows icon.gif Open Source
Grustibus Link OS linux icon.gif
GurkenSalat Link OS linux icon.gif
HyperSpin Link OS windows icon.gif Estremamente customizzabile, richiede molte risorse CPU
MAME Classic Link OS windows icon.gif
MAME-FE Link OS windows icon.gif
MAME-Menu Link OS windows icon.gif
MAME-Mix Link OS windows icon.gif
MAME-Runner Link OS windows icon.gif
MALA Link OS windows icon.gif Gratuito Skin e Editor In grado di gestire anche Serial display e Led con plugin dedicati
MAMEWah Link OS windows icon.gif Gratuito Skin e Editor No
Maximus Arcade Link OS windows icon.gif Pagamento Skin e Editor No
mGalaxy Link OS windows icon.gif Gratuito
RomeoLink No
Ultrastyle Link
TK-MAME Link
Turbo MAME Link

Extrafiles

Si tratta di files aggiuntivi opzionali, che possono essere usati per aggiungere funzioni a MAME o alle interfacce grafiche. Alcuni potrebbero non essere supportati da tutti i frontend, verificate con cura prima di metetrvi a scariacre decine di mega di materiale che poi non sarete in grado di usare.

  • Samples (suoni campionati dei giochi di cui non è possibile emulare l'audio)

http://samples.mameworld.info/

  • Artwork (bezel, overlay, backdrop)

http://mrdo.mameworld.info/mame_artwork_ingame.html

  • Cheats: (per barare ai giochi!)

http://cheat.retrogames.com/

  • hiscore.dat (per salvare i tuoi record)

http://highscore.mameworld.info/

  • mameinfo.dat (contiene lo sviluppo dell'emulazione di un gioco in MAME )

http://mameinfo.mameworld.info/ l'originale in inglese

  • history.dat (contiene la storia dei videogiochi, curiosità, trucchi, ecc...)

http://www.arcade-history.com/ l'originale in inglese

http://www.progettoemma.net/history/readme.php la traduzione in italiano

  • renameSET.dat (file di statistiche e modifiche ai sets del MAME)

http://www.progettosnaps.net/renset

  • Icone

http://icons.mameworld.info/ (versione di MAMu_)

http://www.mameui.info/ (versione di John IV)

  • Snapshots (immagini dei giochi)

http://mameui.classicgaming.gamespy.com/ (versione di John IV)

http://hitf12.mameworld.info/ (versione di HitF12)

http://www.progettosnaps.net/snaps.html (versione di AntoPISA)

  • Titles (immagini delle schermate dei titoli

http://www.mametitles.com/

http://www.progettosnaps.net/snaps.html (versione di AntoPISA)

  • Flyers (scansioni dei volantini pubblicitari dei videogiochi):

http://www.arcadeflyers.net/ (versione "normale")

http://www.mamechannel.it/pages/flyers.php#amyfever Versione ad alta definizione, curati da AmyFever

  • Control panels (immagini dei pannelli di controllo dei cabinati originali)

http://mrdo.mameworld.info/mame_artwork_frontend.html

  • Cabinets (immagini dei cabinati originali)

http://www.mameui.info/ (versione di John IV)

http://www.mamechannel.it/pages/cabinets.php#mc mc_cabinets by Nandonet , dany69 , Andrea71

http://www.progettosnaps.net/cabs.html (versione di AntoPISA)

  • Marquees (le immagini dei logo illuminati sopra ai cabinati)

http://emam.mameworld.info/ sito ufficiale

http://www.emu-france.com/?page=fichiers&idMachine=210 : Mirror site per i download

http://www.progettosnaps.net/marquees.html (versione di AntoPISA)

  • catlist.ini / catver.ini (suddivide i giochi per categoria e versione di MAME)

http://www.progettoemma.net/?catlist: Sia in inglese che in italiano.

  • nplayer.ini (suddivide i giochi in base al numero di giocatori)

http://nplayers.arcadebelgium.be/

Velocizzare l'avvio di Windows

Per rendere l'avvio del PC montato all'interno del MameCab veloce (meno di 20-30 secondi dall'accensione al caricamento del Frontend), può essere necessario usare alcuni strumenti che permettono di togliere da Windows tutti i componenti inutili per un mamecab che, diversamente da un normale PC, può non aver bisogno di mandare email, navigare in Internet, fare il defrag, etc.

Con nLite è possibile togliere praticamente tutto, facendo però sempre attenzione a leggere e comprendere a cosa serve ogni singolo componente prima di eliminarlo: ad es. l'"audio windows" va tenuto dato che senza la scheda audio non funziona, i drivers di stampanti e altro invece possono essere tolti tanto il mamecab non serve per stampare etc. Insomma basta un pò di buonsenso e molta attenzione! E' abbastanza intuitivo selezionare i programmi da mettere e togliere. Invece bisogna fare più attenzione quando si tolgono componenti di sistema, dato che alcuni servono per l'audio, altri per il video, per le cartelle condivise, per la rete... le combinazioni possibili sono moltissime, ma nel caso del mamecab è molto semplice dato che il mame non necessita praticamente di nulla, oltre i componenti di base, mentre al tempo stesso è importante snellire Windows per avere più RAM (specie su pc datati) e un avvio più rapido. Ci vuole un pò di pazienza a leggere i suggerimenti che il programma da per ogni voce di Windows (fermo restando il fatto che nel 90% dei casi la voce può essere rimossa).

Con MSconfig invece, a Windows già installato, è possibile liberare RAM e risorse del processore agendo direttamente dal sistema operativo stesso.

NOTA BENE: la rimozione di servizi presenti di default in Windows può rendere l'esecuzione di alcuni programmi impossibile e di conseguenza complicare molto la realizzazione del tuo MAMEcab. Un sistema operativo completo su cui sia stato installato il minimo indispensabile per far girare i propri emulatori non è necessariamente sensibilmente più lento di uno in cui si siano rimossi servizi, quindi prima di procedere su questa strada valuta bene.

nLite e vLite

  • strumento per realizzare un disco di installazione alleggerito di Windows

http://www.nliteos.com/

  • strumento di configurazione di Windows Vista

http://www.vlite.net/

nLite e vLite supportano Windows 2000, XP x86/x64 e 2003 x86/x64 in tutte le lingue. Hanno bisogno del .NET Framework 2.0 per funzionare.

Quante volte vi siete chiesti: "Perchè con Windows devo installare MB di software che non uso (Outlook, Internet Explorer, MSN Messenger, Windows Media Player etc.) ?". Un'efficace soluzione è nLite. Questa utility permette di creare una copia di Windows completamente personalizzata, priva di componenti inutilizzati, con l'ultimo service pack e gli aggiornamenti di sicurezza già integrati e molto altro ancora.

  • I vantaggi di nLite

Usare un CD di installazione di Windows modificato con nLite comporta molteplici vantaggi. Innanzitutto riducendo lo spazio riservato ai file di installazione, possiamo aggiungere al nostro CD (o DVD) parecchio software utile (Mame, Frontend, Driver ArcadeVGA e quant'altro) in modo da non dover usare decine di CD ad ogni formattazione. Si ottengono poi benefici in termini di prestazioni, poichè eliminando servizi inutilizzati all'avvio, la nuova installazione di Windows risulterà più veloce e benefici in termini di tempo, poichè le installazioni di Windows saranno molto più brevi. Infine nLite da la possibilità di installare Windows 2000, Xp e 2003 su computer con scarse risorse hardware (64 Mb di ram, 8 Gb di HD ecc).

  • Le funzioni di nLite

Per prima cosa copiamo tutti i file dal CD di Windows in una cartella temporanea del nostro hard disk (consiglio: abilitare la visualizzazione dei file nascosti e di sistema). Avviamo nLite e scegliamo la lingua.

Ora dobbiamo scegliere i passi da percorrere che sono perfettamente indipendenti, sceglieteli secondo le vostre esigenze. nLite permette di:

- Integrare un service pack - Rimuovere componenti - Abilitare l'installazione non presidiata - Integrare Driver e Hotfix nel CD - Modificare opzioni e tweaks - Creare un'immagine ISO avviabile

Selezionata la cartella precedentemente creata, nLite riconoscerà la versione di Windows e ci darà altre utili informazioni (spazio occupato da Windows, spazio libero sull'HD).

Selezionare il percorso del Service Pack, se avete intenzione di integrarlo nel vostro CD personalizzato. Ricordo che i Service Pack sono cumulativi (es: il SP2 comprende tutti gli aggiornamenti fino alla sua uscita, quindi anche il SP1). Nota: è preferibile creare un CD di Windows con il SP già integrato piuttosto che installarlo su una copia funzionante di Windows, si eviteranno rallentamenti e instabilità.

Spiegare tutte le voci presenti nella sezione "Rimozione Componenti" sarebbe impossibile nonchè inutile, considerando che ci sono le spiegazioni per ogni voce presente. Raccomandiamo solo di essere prudenti. Lo scopo di nLite è ottenere una copia leggera di Windows, ma anche stabile e funzionale. Sarà quindi necessario trovare un compromesso: nLite ci viene in aiuto offrendoci un set di impostazioni già studiate a seconda degli usi. Inutile dire che la modalità più sicura è la "SICURA"! Tuttavia anche il set "LITE" fornisce una certa stabilità. In ogni caso, pensate anche all'uso che farete di questa copia personalizzata: per farne un mamecab, togliete pure tutti i servizi internet, multilingua, aggiornamenti automatici, procedure guidate e applicazioni inutili. Il consiglio è di caricare il set "SICURA" e togliere via via le voci che vi sembrano inutili. Evitate assolutamente di rimuovere i componenti sotto la voce "Sperimentale" se volete un'installazione sicuramente stabile.

Procedendo, ci viene data la possibilità di abilitare un'installazione non presidiata (UNATTENDED) di Windows. Possiamo inserire un set di informazioni in modo da rendere il processo di installazione meno interattivo e più rapido. Sicuramente inserire il seriale costituisce un notevole risparmio di tempo, se installerete Windows in un ambiente con più di un utente, non spuntate la voce "Accesso Automatico Amministratore", lasciate "DefaultHide" sotto la voce "Modalità non presidiata", vi verranno chieste solo le voci lasciate vuote.

Possiamo poi integrare gli Hotfix per rendere la nostra installazione più aggiornata possibile. Ricordo una regola banale ma che viene più volta ignorata: gli hotfix vanno installati dal SP in uso in poi. Quindi se integriamo il SP2 in Windows Xp, possiamo aggiungere solo gli hotfix pubblicati DOPO l'uscita dello stesso SP2.

Avere una copia di Windows che riconosca i principali driver esistenti è il sogno di qualunque "smanettone"! Sogno che grazie ad nLite diventa realtà: ci permette infatti di selezionare tutti i driver in nostro possesso selezionando il solo file .INF presente nel pacchetto. I driver infatti sono generalmente distribuiti in due forme: non compressi, dove basterà dare ad nLite la posizione del file .INF (file codificato in ASCI dove vi sono le informazioni del driver), che provvederà a copiare tutti i file necessari (.sys, .dll, .exe), oppure compressi in archivi autoestraenti (come i Catalyst dell'ATI o i Forceware di nVidia); in questo caso basterà decomprimerli con un qualunque gestore di archivi e seguire la solita procedura.

Infine nLite ci mostra tutte le opzioni e i tweak possibili per Windows; qui non si fanno danni, scatenatevi! Spesso si usa disabilitare la protezione dei file (SFC), abilitare il supporto ai temi non firmati, disabilitare la richiesta di spazio e memoria minimi, impostare le connessioni massime a 50-100 (per un corretto uso dei software p2p). Nella scheda "Tweak" fate solo attenzione alla voce "Sperimentale", poichè potreste avere dei problemi di compatibilità.

Avviato il processo di modifica dei file, occorrerà qualche minuto per terminare la procedura (tutto dipende dalla velocità del vostro PC). Una volta concluso il processo, nLite ci da la possibilità di creare una immagine ISO avviavile. A questo punto sospendete nLite e diamo un'ulteriore tocco di personalizzazione. Potrete in questo momento aggiungere tutte le cartelle e i file che ritenete più opportuni, basta aggiungerli alla cartella temporanea su cui nLite ha lavorato. Potrete inoltre modificare, con un qualsiasi editor di testo, alcune righe del file WINNT.SIF che si trova nella sottocartella i386.

Salvate il documento, riprendete nLite e create la ISO avviabile. Non vi rimane altro che masterizzarla con Nero e... buona installazione personalizzata!

MSconfig

Crearsi una installazione di Windows leggera con nLite è utile, ma la cosa più importante è spesso risparmiare RAM e risorse del processore agendo direttamente dal sistema operativo stesso, dopo averlo istallato. Per fare questo c'è MSconfig:

Start>Esegui>digitare msconfig

Quella che compare è una finestra che permette di fare il 90% del lavoro necessario per sveltire il SO.

  • Linguetta BOOT.INI: spuntare l'opzione NOGUIBOOT (in Vista: "Non avviare interfaccia grafica")
  • Linguetta Avvio: importante, togliere quasi tutto
  • Linguetta Servizi: questa è la vera dieta dimagrante da fare a Windows.

Per gestire in maniera più completa i servizi di Windows:

Start>Esegui>digitare services.msc

Vedere anche:

Infine, è possibile disabilitare gli effetti visivi passando ad una semplice visualizzazione in perfetto stile Windows 98/2000, grigia ma efficace.

Nascondere Windows XP

Come dare l'illusione che nel vostro MameCab non si nasconda un Pc

Nascondere La Schermata di Boot

Bootxz5.jpg

Per fare in modo che non appaia più il logo del caricamento all'avvio di windows XP andate in: Pannello di controllo > Sistema > Avanzate > (Avvio e Ripristino) Impostazioni > Modifica Se avete una configurazione standard basta aggiungere all'ultima riga l'opzione /noguiboot salvate e chiudete, al prossimo riavvio non apparirà + il logo di caricamento ma una schermata nera.

Potete fare anche in questo modo, basta andare su start, esegui, digitare msconfig dare "OK" a questo punto si avvierà l' utility microsoft msconfig "utilità di configurazione" portatevi nel tag boot.ini e spuntate la selezione /NOGUIBOOT date "OK" e al prossimo riavvio il boot logo verra sostituito dal cursore lampeggiante in alto a destra


Per mettere un'immagine personalizzata invece è utile usare BootSkins che potete trovare al seguente indirizzo http://www.stardock.com/products/bootskin/

Ci sono anche alcune skin per MAME già fatte e utilizzabili con BootSkins su http://www.wincustomize.com/explore/all/search/mame ad esempio:

Thumb 7982.jpg Thumb Mame.jpg

BootSkins deve usare immagini a 640X480 a 16 colori per funzionare quindi procuriamoci un'immagine abbastanza semplice o stilizzata visto che bisognerà ridurre il numero di colori.

640X480 16 colori immagine principale 22X9 16 colori per l' immagine che prenderà il posto del led alla supercar

Per esempio questa:

Pacmancabun6.png

pulita e senza led alla supercar oppure una uguale ma con un fanatasmino di pacman al posto del led alla supercar.

In ogni caso potete mettere quello che volete basta rispettare le caratteristiche

ecco un esempio del file di configurazione

[BootSkin] Type=0 Name = "bllplacab"

Author = "bllpla"

Description = "Arcade Skin"

ProgressBar=Fantasma.bmp

ProgressBarX = 222

ProgressBarY = 385

ProgressBarWidth = 192

Screen=PacMan.bmp

Sostituire il FE ad Explorer

Per far avviare in modo automatico il vostro FrontEnd al posto della shell vi basterà cambiare alcune righe nel registro di sistema:

  • editate il file di registro Start > Esegui > Regedit
  • HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Winlogon
  • Nel pannello di destra trovate e fate doppio click su shell
  • Cambiate explorer.exe con il percorso completo del vostro frontend.

NB. Ricordate che il percorso va scritto tra virgolette "" Es. "C:\mamewah\mamewah.exe"

Minlogon

Si tratta di una versione ridotta di winlogon, che è il programma che permette l'accesso al sistema (schermata selezione utenti), questa può essere sostituita con un programma simile ma più performante chiamato minlogon, ciò consentirà oltre al login automatico di ridurre drasticamente i tempi di caricamento.

  • editate il file di registro Start > Esegui > Regedit
  • posizionatevi in HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Winlogon
  • create una nuova chiave, click destro > Nuovo > Valore DWORD
  • chiamatelo Config e assegnategli il valore esadecimale 00000017
  • rinominate il file winlogon.exe in winlogon.exe.bak in modo da avere una copia di backup (per farlo dovrete accedere al sistema in modalità provvisoria con prompt dei comandi, premendo F8 all'avvio del pc)
  • rinominate il file minlogon.exe in winlogon.exe e mettetelo nella cartella WINDOWS/System32

Al riavvio non vedrete più la classica schermata blu di caricamento ma sarete direttamente loggati nel sistema.

Attenzione! Con questa modifica non sarà più possibile usare la combinazione di tasti Ctrl-Alt-Canc per accedere al task manager,ma solo facendo "proprietà" col tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni (che NON avrete se sostituite il FE ad explorer.exe) quindi dovrete usare un utility apposita o prevedere di lanciare explorer.exe all'uscita del FE, e inoltre alcuni programmi come Bootskin o funzionalità di rete saranno limitate.

Schermata di benvenuto

E' possibile modificare la schermata di benvenuto e quella di chiusura di sessione "questa"

Welcomeiw9.jpg

dove in chiusura appaiono le scritte salvataggio impostazioni ecc. con una a vostro piacimento oppure con una schermata nera, senza andare a modificare il file winlog.exe per fare questo occorre procurarsi il programma LogonStudio reperibile a questo indirizzo

http://www.stardock.com/products/logonstudio/

La modifica delle schermate è abbastanza macchinosa visto che non è un' immagine statica ma è formata da tante piccole immagini.

- Rimuovare la schermata di benvenuto Pannello di controllo "account utente" "cambia modalità di accesso e disconnessione" disabilita "usa la schermata iniziale"

- Rimuovere richiesta Nome e Password per l' accesso automatico senza richiesta di password fare in questo modo lanciare il bat "control userpasswords2" e disabilitare "Per utilizzare il computer è necessario che l' utente immetta il nome e la password"

File:Control userpasswords2.zip

- Disabilitare finestra di avvio e chiusura per disabilitare la finestra di salvataggio impostazioni invece bisogna inserire questa chiave del registro "DisabilitaFinestraDiSalvataggio.reg"

File:DisabilitaFinestraDiSalvataggio.zip

Barra delle applicazioni

E' facile anche eliminare la barra delle applicazioni con l' uso di un semplice e leggero programmino free che permette di rendere la barra trasparente a piacimento oppure del tutto invisibile ecco quì il link al programma

File:TransBar setup.zip

installatelo e decidete quanto trasparente deve essere la vostra barra poi spuntate la voce Run at windows start up

Nascondere Windows 7

ATTENZIONE QUESTA SEZIONE E' ATTUALMENTE W.I.P. - CONTIENE INFORMAZIONI PRELIMINARI - PETER PEPPER AL LAVORO :-)

Premesso che esiste Bootskin anche per Windows 7 (pur non essendoci delle skin per MAME già fatte come per XP), un'altra applicazione utile allo scopo è TuneUp Utilities Install >>Customize Windows>> Tuneup Styler>> Select image>>Done

Comunque il sistema più rapido per nascondere semplicemente la schermata di boot di Windows 7 è questo:

  • scrivere msconfig nella searchbox del menù Start di Windows 7 e premere invio.
  • quando si apre la finestra della Configurazione di sistema, passare al tab Opzioni di avvio.
  • cercate la checkbox chiamata "Non avviare interfaccia grafica" e selezionarla.
  • cliccate su Applica e riavviate Windows 7 per vedere la nuova schermata di boot nera.

NOTA: quando questa opzione è selezionata, non viene inizializzato il driver video VGA responsabile della visualizzazione della grafica bitmap durante il processo di avvio. Questo driver viene usato per visualizzare le informazioni di avanzamento dell'avvio e i messaggi di errore. Disabilitarlo impedisce a Windows di comunicare queste informazioni.

Altri emulatori

E' possibile inserire in un cab anche altri emulatori, per poter giocare a giochi che altrimenti potrebbero essere poco fluidi in MAME, oppure per giocare a giochi non arcade. Se questa è la vostra intenzione, il consiglio è quello di scegliere un buon Frontend, in grado di gestire più di un programma, in modo da avere una interfaccia unica per tutti gli emulatori scelti. Una buona scelta da questo punto di vista è MameWAH.

https://www.arcademania.eu/ è un forum dove potrete trovare consigli sulla configurazione di ciascun emulatore.

Programmi utili

clrmame pro: Permette di ordinare il vostro Romset e di tenerlo aggiornato all'ultima relase disponibile