Storie di cabinati e disinformazione

Attrazioni varie, consigli sui giochi, trucchi e segreti, Off-topic!
Avatar utente
orcozzì
Arcader
Arcader
Messaggi: 443
Iscritto il: 10/12/2016, 12:53
Reputation: 149

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da orcozzì » 04/12/2019, 14:47

Valnic ha scritto:
03/12/2019, 13:43
Bene, mi fa piacere che si tratti di false informazioni anche se, personalmente, ricordo un fastidio agli occhio maggiori ai tempi dei crt.
Gli effetti della luce blu sulla retina (degenerazione maculare ecc.) non rendono certo sani e sicuri gli attuali display.



Avatar utente
bisus
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 4617
Iscritto il: 03/11/2015, 14:15
Reputation: 703
Contatta:

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da bisus » 04/12/2019, 16:14

ti posto un paio di foto della Zaccaria par farti capire l'idea di costruzione seriale
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Segnalazioni problemi Forum
Non esitate a contattarmi in privato se doveste avere problemi sul forum http://www.arcademania.eu
grazie

Avatar utente
b4nd1t0
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 4977
Iscritto il: 06/06/2016, 17:34
Medaglie: 11
Reputation: 1010
Località: Roma
Nazione: Italia
:
Medaglia d'oro Medaglia d'argento Medaglia di bronzo Medaglia di legno
Contatta:

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da b4nd1t0 » 04/12/2019, 17:09

che spettacolo!
groovymame nonag aggiornato? b4nd1t0's repo anche per linux -- 0.215 ready!

Avatar utente
Gibranx
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 2988
Iscritto il: 26/02/2018, 12:06
Medaglie: 6
Reputation: 728
Località: Vinavilandia
Nazione: Alaska
:
Medaglia d'oro Medaglia d'argento Medaglia di legno

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Gibranx » 04/12/2019, 17:31

Altri info, sempre utili per fare una corretta informazione.

Nel 1980 lo stipendio medio di un operaio era di circa
350.000 lire.
Nel 1981 un cabinato aveva un prezzo di circa 3000 $
quindi considerando le tabelle dei cambi dell'epoca, un cabinato nel 1981 costava quasi quanto un anno di stipendio di un operaio.

Quindi possederli erano considerati beni extralusso.
Altro che Iphone 13 14 o 15.

Non a caso era rarissimo vederli in casa di qualcuno.
Bisognava essere davvero ricchi.

P.S.

Nel 1980 un Rolex costava 950 $

Cabinato 3000 $
Rolex 950 $

Game Over
"Piegando un foglio di carta a metà per 103 volte, raggiungeremmo uno spessore di quasi 107 miliardi di anni luce, oltre il diametro dell’Universo conosciuto".

Avatar utente
motoschifo
Super Arcader
Super Arcader
Messaggi: 596
Iscritto il: 08/12/2015, 9:55
Reputation: 227
Località: Parma
Nazione: Italy
Contatta:

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da motoschifo » 04/12/2019, 20:33

Gibranx ha scritto:
02/12/2019, 23:03
Qui non si discute della "promo" o del gentile dono.
Possiamo anche chiudere un occhio.
Facciamo finta che il dominio fosse stato www.cippirimerlogiochivideo.it.
Una notizia come tante.
Il solito cab con lcd, pandora e controller made in mongolia spacciato per un vero coin op, definitivo, identico a quelli di un tempo.
Il problema più grande, è che una "testata" come multiplayer abbia dato questa notizia.
Sono andato a leggere l'articolo, mi era sfuggito perchè ormai da tempo non li seguo più.
Purtroppo queste cose capitano spesso e i siti di disinformazione in realtà sono tanti.

Però io, come altri, non la butterei su qualcosa del tipo "eh non è il loro genere, non sono informati", ecc. ma ti faccio un semplice ragionamento che anni fa (tanti) ho scoperto quasi per caso.
Se fanno simili strafalcioni quando parlano di qualcosa che conosci molto bene e quindi di cui riesci a cogliere le più piccole sfumature, cosa succede quando leggi articoli o news di cui non sai nulla e che prendi per buone così? Beh... non ci crederai ma questa piccola domanda mi ha cambiato completamente il modo di leggere le notizie o gli articoli online e offline.

Basta leggersi articoli su monitor, hard disk, tastiere (non nominiamole nemmeno queste...), schede grafiche, sistemi operativi o quello che vuoi, se poi vai a verificare le informazioni che ci trovi dentro scopri che di tutto l'articolo tieni buona una o due frasi (tra l'altro del tutto generiche).
Non è un sito in particolare ma la cosa è molto diffusa purtroppo.
L'ultimo esempio l'ho avuto proprio ieri sera dove leggevo dell'alta possibilità di collegamento tra gli ultimi due terremoti (Albania e Calabria). Certo se parliamo di ere geologiche ovvio che sono in qualche modo collegati, ma se parliamo di giorni (o anche centinaia di anni) sono del tutto indipendenti e separati. Così giusto per fare un esempio non inerente il mondo dell'arcade, dove bene o male siamo di parte.

Vedo comunque che nei commenti avete tirato in ballo argomenti che probabilmente nessuno capirà, perchè tutti quelli prima erano intenti a lodarli per aver ricevuto in casa una pandora e un monitor...
Comunque ho fatto fatica ad arrivare in fondo all'articolo [wallbash.gif]
Motoschifo
CAB ›MameOriz ›MameVert ›PCB ›NeoGeo ›TopDrive ›Tekken3 Wishlist ›PacMan ›Tempest ›Arkanoid
Flipper ›HighSpeed Wishlist ›DoctorWho ›MedievalMadness ›HighSpeed2 WebArcadeDatabase

Avatar utente
Gibranx
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 2988
Iscritto il: 26/02/2018, 12:06
Medaglie: 6
Reputation: 728
Località: Vinavilandia
Nazione: Alaska
:
Medaglia d'oro Medaglia d'argento Medaglia di legno

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Gibranx » 04/12/2019, 21:36

Purtroppo l'intero web macina miliardi di dollari grazie ad introiti pubblicitari generati dalla manipolazione dei vari articoli che si trovano sulla stragrande maggioranza dei siti.

Lo scopo è generare e convogliare traffico con ogni mezzo, lecito o illecito (che infrange le regole di google).
È il business delle parole, delle ricerche che facciamo online.

In pratica, la stessa società ha due siti, per farvi un esempio.

Questa società deve vendere un prodotto "X".

Sul primo si parla della convenienza di un prodotto parlandone bene.

Su un altro sito (ma voi non sapete che i proprietari sono gli stessi del precedente) si parla male del prodotto di cui avete sentito parlare bene.

Funziona così.
A loro interessa convogliare tutte le persone sui loro due siti, sia quelle affascinate dai pro, sia quelle incuriosite dai contro sul prodotto X.

Perché la trappola sta nel fatto che su entrambi i siti ci sono i link allo stesso prodotto.
E quindi, statisticamente, anche sul sito dove si parla "negativamente", si verificheranno degli acquisti del prodotto X.

Ed ovviamente ne parlo con cognizione di causa.
"Piegando un foglio di carta a metà per 103 volte, raggiungeremmo uno spessore di quasi 107 miliardi di anni luce, oltre il diametro dell’Universo conosciuto".

Avatar utente
Gibranx
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 2988
Iscritto il: 26/02/2018, 12:06
Medaglie: 6
Reputation: 728
Località: Vinavilandia
Nazione: Alaska
:
Medaglia d'oro Medaglia d'argento Medaglia di legno

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Gibranx » 04/12/2019, 22:22

Tornando in tema con il topic e con l'argomento principale, l'articolo di Multiplayer, vorrei aggiungere qualche riflessione.

Il giovanotto ventottenne "CEO" di pandoragarage che si fa ritrarre con il saldatore vicino la pandora, manco stesse facendo il decap di una pcb di Bubble Bobble.

Nel 1999-2000 aveva appena 8/9 anni, quando ormai la golden age arcade era finita da un pezzo.
Noi vivevamo, invece tra il 1986-1987 uno dei migliori bienni della storia arcade.

Vedo video vari di questi depositi pieni di cab da "salvare".
A me sembra quasi un conteggio di pezzi, tipo al macello, da vendere subito con poche coltellate.
Basta che si accendono si possono vendere.
Non fa niente se hanno le plastiche rotte, i cab da guida, se non vengono restaurati, mica si mettono con il pennellino e squadretta a fare i ritocchi con le giuste tonalità di colore? Ricostruire pezzi mancanti, poi.
Perdita di tempo e danaro.

E quindi vai di pandora, vai di lcd.

La gente li acclama.


Beati loro.

Eppure basterebbe poco.
Un bel pc, un crt arcade oppure una tv crt.
Un cavo vga2scart.
Non pensare che SF2 sia un gioco obbligatorio con i suoi 6 tasti.

Noi abbiamo campato per anni con 2/3 tasti al bar.
Alcune volte bisogna avere il coraggio di proporre cose fatte con un certo stile, diverse da ciò che ingurgita la massa.
"Piegando un foglio di carta a metà per 103 volte, raggiungeremmo uno spessore di quasi 107 miliardi di anni luce, oltre il diametro dell’Universo conosciuto".

Avatar utente
Gibranx
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 2988
Iscritto il: 26/02/2018, 12:06
Medaglie: 6
Reputation: 728
Località: Vinavilandia
Nazione: Alaska
:
Medaglia d'oro Medaglia d'argento Medaglia di legno

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Gibranx » 04/12/2019, 22:41

Poi vorrei dire una cosa a tutti quelli che comprano da questi mercanti.

Non fatevi fregare i soldi.
L'hardware principale all'interno di quei cabinati costa 35 euro.
Immaginate il resto.

Li pagate 800-1000 euro, valgono mooolto ma mooolto di meno.

Potete ottenere di più con molti ma moolti meno soldi.
"Piegando un foglio di carta a metà per 103 volte, raggiungeremmo uno spessore di quasi 107 miliardi di anni luce, oltre il diametro dell’Universo conosciuto".

Avatar utente
Valnic
Gamer
Gamer
Messaggi: 75
Iscritto il: 15/09/2019, 9:53
Reputation: 5

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Valnic » 04/12/2019, 23:28

Gibranx ha scritto:
04/12/2019, 17:31
Altri info, sempre utili per fare una corretta informazione.

Nel 1980 lo stipendio medio di un operaio era di circa
350.000 lire.
Nel 1981 un cabinato aveva un prezzo di circa 3000 $
quindi considerando le tabelle dei cambi dell'epoca, un cabinato nel 1981 costava quasi quanto un anno di stipendio di un operaio.

Quindi possederli erano considerati beni extralusso.
Altro che Iphone 13 14 o 15.
A parte il fatto che hai postato un costo in dollari comparato ad uno stipendio in lire, una digivision ITT costava quasi 4 milioni di lire a metà anni 80, adesso, se sei abbastanza fortunato che un mercatino te la accetta ti danno si e no 20 euro. E potrei dire lo stesso dei primi personal computer, dei giradischi, delle piastre a cassette, dei motorini piaggio, delle reflex analogiche etc... Guarda quanto costava questa tv nel 2000 e prova a cercarne una usata adesso:

Immagine

Questo non per contestare quanto da te detto ma solo come esempio di quanto non ha senso paragonare i prezzi della tecnologie di ere differenti.

La realtà è che non ci sono quotazioni ufficiali per i cabinati. Se sei fortunato li trovi regalati da un vecchio nologgiatore, se sei sfortunato non lo trovi neanche a volerlo strapagare. Va a fortuna, per il momento. Io il mio commodore 64, che ho comprato 2 mesi fa, l'ho pagato nuovo (fondo di magazzino, mai usato) 50 euro. Un mouse amiga 2 euro.
Gibranx ha scritto:
04/12/2019, 17:31
P.S.

Nel 1980 un Rolex costava 950 $

Cabinato 3000 $
Rolex 950 $

Game Over
Bisognerebbe sapere quanto vale quel rolex oggi, fermo restando che io non amo gli orologi e pertanto non lo pagherei neanche 100 euro.
Ultima modifica di Valnic il 04/12/2019, 23:36, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Valnic
Gamer
Gamer
Messaggi: 75
Iscritto il: 15/09/2019, 9:53
Reputation: 5

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Valnic » 04/12/2019, 23:33

Gibranx ha scritto:
04/12/2019, 22:41
Poi vorrei dire una cosa a tutti quelli che comprano da questi mercanti.

Non fatevi fregare i soldi.
L'hardware principale all'interno di quei cabinati costa 35 euro.
Immaginate il resto.

Li pagate 800-1000 euro, valgono mooolto ma mooolto di meno.

Potete ottenere di più con molti ma moolti meno soldi.
Finalmente qualcosa in cui siamo d'accordo. La cosa più costosa che hanno questi cab o mezzi cab sono i le pereferiche di gioco e i monitor. Che comprano in stock dalla cina.

Avatar utente
Valnic
Gamer
Gamer
Messaggi: 75
Iscritto il: 15/09/2019, 9:53
Reputation: 5

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Valnic » 04/12/2019, 23:51

biasini ha scritto:
04/12/2019, 13:47
Anch'io mi ripeterò per l'ultima volta, ben cosciente di non voler far cambiare opinione a nessuno, ma magari speranzoso di raggiungere testa e cuore di qualche lettore interessato.

Tu hai elementi di conoscenza tali da poter affermare quanto sostieni? Conosci l'effettiva rarità di certi cabinati o schede? La differenza ingegneristica fra quelle fatte in serie e quelle dove un singolo cantinaro ha effettuato delle modifiche peculiari? La complessità e l'innovazione (per i tempi) di alcune soluzioni hard/soft effettuate?
In ultimo, hai deciso che stiamo quantificando il valore espresso solo in termini di denaro?

Per quanto riguarda la cosiddetta "passione"...c'è chi approfondisce e chi no, non c'è una guida, un manuale da seguire o una scuola da fare...ognuno è ben libero di approcciare come vuole, ma in un forum di alta cucina, non puoi convincere lo chef che tutto il cibo è come il cheeseburger di MC Donald, tutto qui
Forse non ci siamo capiti, e provo a rispiegarmi poi lascio perdere perché le guerre di opinione non portano da nessuna parte e non voglio passare per il troll che non sono. Non sto discutendo il valore assoluto di un cabinato, che vale quanto qualcuno è disposto a pagarlo. Sono io che non gli do quel valore, io che non pagherei migliaia di euro per un mobile con tecnologia morta, io che preferisco un mame cab in quanto per me, e solo per me posso parlare, interessa soltanto la parte ludica del mondo arcade. Non me ne frega nulla di come hanno fatto super mario o shinobi, l'importante è che mi diverto ancora a giocarli. Tant'è che nel mio mame avrò al massimo 30 giochi a dispetto delle migliaia di rom esistenti. Se dovesse capitarmi l'occasione per un cab originale e tu accettassi lo scambio con un mame cab io non ci penserei su due volte dall'accettare. Ma a parte virtua strike a 300 euro non ne ho visti in giro nelle ultime settimane, che se intertessa ti posso dire dove o chi provare a contattare.

Avatar utente
Gibranx
Arcade Maniac
Arcade Maniac
Messaggi: 2988
Iscritto il: 26/02/2018, 12:06
Medaglie: 6
Reputation: 728
Località: Vinavilandia
Nazione: Alaska
:
Medaglia d'oro Medaglia d'argento Medaglia di legno

Re: Storie di cabinati e disinformazione

Messaggio da Gibranx » 05/12/2019, 8:28

Valnic la questione è semplice.
Difenderò fino alla morte e con ogni mezzo e ragionamento il fatto che non si deve violentare o distruggere un cab originale.
Sia che valga 1 euro oppure 1 miliardo di euro.
"Piegando un foglio di carta a metà per 103 volte, raggiungeremmo uno spessore di quasi 107 miliardi di anni luce, oltre il diametro dell’Universo conosciuto".

Bloccato